Dove posizionare la Casetta in Giardino?

Dove posizionare la casetta in giardino?



La casetta in giardino può essere utilizzata per differenti finalità ed è utile non solo per i bambini ma anche per gli adulti, soprattutto una volta organizzata correttamente.

Uno dei fattori più importanti da prendere in considerazione è il suo posizionamento, il quale deve essere perfetto al fine di non creare problemi a se stessi o agli altri.

Un primo fattore consiste nella vicinanza al confine: la casetta di legno per il giardino deve infatti essere posta non troppo vicina ai limiti dei confini con altre case o proprietà.

E' infatti possibile che questa struttura possa gettare ombra sul giardino del vicinato, limitare la visibilità per uscita o accesso dalla proprietà e ingombro della sagoma.

Esposizione agli agenti atmosferici

Prima di installare la casetta nel proprio giardino è anche necessario pensare quali siano gli agenti atmosferici che possono entrare in contatto ed eventualmente creare dei danni.

Per questo motivo si raccomanda di mettere la casetta in una zona abbastanza riparata, soprattutto se nella zona dove si vive nevica, grandina o ci sono raffiche di vento.

Per il medesimo motivo si consiglia anche di considerare l'idea di mettere solo la porta d'ingresso, senza le finestre. La porta può variare a seconda della grandezza della casetta, possiamo avere una porta semplice oppure una vera e propria serranda elettrica, molto più funzionale e comoda.

Quest’ultima, nello specifico, ha necessità di collegamento elettrico e manutenzione in quanto esposta agli agenti atmosferici. Nel caso di riparazioni e malfunzionamenti consigliamo di affidarsi a tecnici specializzati come per esempio quelli del servizio di riparazione serrande a Torino.

Alberature d’alto fusto o piante presenti

Un ulteriore fattore da prendere in considerazione consiste nella presenza di alberi ad alto fusto, i quali possono essere dei problemi per le casette da giardino. Solitamente le foglie che cadono possono rallentare oppure ostruire del tutto il sistema di deflusso situato nel tetto dell'acqua piovana, creando delle infiltrazioni all'interno della struttura.

Le piante grandi invece sono costituite da un apparato radicale avente delle dimensioni pari alla loro chioma, responsabile del movimento disomogeneo del terreno al di sotto o vicino alla casa, creando così problematiche di stabilità.

In caso di alberelli giovani, questi potrebbero creare disturbo qualora i rami e l'ondeggiare del fusto graffino la superficie della struttura. Per questo motivo è importante tenere a debita distanza la casetta in giardino da queste piante, soprattutto se si desidera evitare problemi di umidità o insetti.

Tipologia di suolo

Infine, è necessario prendere in considerazione la tipologia di suolo dove si intende installare la propria casetta. Infatti il suolo è importante e la superficie deve essere ben livellata e piana, apposita per fornire una base adeguata sulla quale la struttura poggia.

Per avere un'installazione più semplice è possibile installare la casetta sopra un sottofondo di calcestruzzo, il quale garantisce un piano livellato ed è sufficientemente distanziato dalla terra, la quale se eccessivamente umida potrebbe portare al deterioramento del materiale della casetta.

Se invece si desidera effettuare l'installazione su pavimentazioni differenti e artificiali, è possibile comperare quelle costituite da moduli accostabili, oppure utilizzare dei laterizi o piastrelle da poggiare sulla terra. Anche le tavole in legno o i travetti sono molto utili come distanziatori, soprattutto per la loro sostituzione semplice.

giaridnocasetta per giardinocasetta da giardinocasettaripostiglioripostiglio giaridnoarredare il giardinoarredo giardinogiardinaggiodove si mette la casetta in giardino

Lascia un commento